La Casa di Nuto

officina di geoletteratura

Terra di Siena

7 commenti

Passata Siena, passato il ponte d’Arbia
è lei, terra di luce
che sempre, anche lontano,
inseparabilmente mi accompagna.

DSC03146
– Grazie, matria,
per questi tuoi bruciati
saliscendi, per questi
aspri Celimonti
a cui, calati al fondo
d’un balzo ci levi alti,

DSC03148
per questo nostro errare nel tuo grembo
sbattuti tra materia
e luce, tra natura e sogno

DSC03147
sbattuti continuamente
eppure aguzzi
come freccia verso il bersaglio,
da dove che sia aprigli il tuo regno,
fosse pure il trascorrere di un’ombra
dal nulla al nulla, fluisca sopra il tuo schermo.
Questo era il mio viaggio
o il viaggio della mia preghiera.
Mio? di lei?

(M. Luzi, da Frasi e incisi di un canto salutare, 1990)

DSC03150

Val d’Arbia, tra Monteroni e Radi – SI (agosto 2004)

Annunci

7 thoughts on “Terra di Siena

  1. Nel caso qualcuno ancora si chiedesse come mai l’ocra è chiamato anche terra di Siena… 😉

  2. Quelli sono posti magnifici dove mi piacerebbe ritornare.
    Le tue foto hanno splendidi colori e hai scelto versi perfetti per accompagnarle.
    Buona domenica Ale!

  3. ……”bruciati saliscendi”….. bellissimo. Come bellissimo è il colore Terra di Siena che è lui, non ha eguali. Un bacione Ale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...