La Casa di Nuto

officina di geoletteratura

Cartoline dal Lago d’Orta

4 commenti

Lago d'Orta. L'Isola di San Giulio dalla piazza di Orta (marzo 2014).

Lago d’Orta. L’Isola di San Giulio dalla piazza di Orta (marzo 2014).

“Un delizioso piccolo lago, com’è il lago d’Orta, ai piedi del Monte Rosa; un’isola adagiata nelle sue acque calme, civettuola e semplice, naturale eppure adorna, solitaria e ben accompagnata: eleganti boschetti d’alberi, statue di bell’effetto. D’intorno, rive ora coltivate ora selvagge: il grandioso e i suoi tumulti al di fuori, dentro le proporzioni umane. Il mondo che il viaggiatore ha conosciuto si ritrova in piccolo modesto e puro: il suo animo ristorato l’invita a rimanere là, perché un poetico e melodioso fascino l’attornia, con tutte le sue armonie e risveglia inconsuete idee… è quello, il lago, ad un tempo un chiostro e la vita…” (H. de Balzac, Gli impiegati, 1838).

Orta San Giulio. La statua del pittore nel cortile del Municipio (marzo 2014).

Orta San Giulio. La statua del pittore nel cortile del Municipio (marzo 2014).

“Orta, acquarello di Dio, sembra dipinta sopra un fondale di seta, col suo Sacro Monte alle spalle, la sua nobile rambla fiancheggiata da chiusi palazzi, la piazza silenziosa con le facciate compunte dietro le chiome degli ippocastani, e davanti l’isola di San Giulio, simile all’aero purgatorio dantesco, esitante fra acqua e cielo” (P. Chiara).

Orta San Giulio. Il cavallino a dondolo a bordo lago (marzo 2014).

Orta San Giulio. Il cavallino a dondolo a bordo lago (marzo 2014).

«Le luci della sera sulla riva opposta sembrano frutti di piante che s’illuminano prendendo energia dalle radici e dalla terra di questo posto magico e antico, ricco di sogni. Su un lago come questo potrebbero nascere bellissime storie» (L. Sepúlveda, alla manifestazione “Scrittori&Giovani” della Provincia di Novara, 2006).

Annunci

4 thoughts on “Cartoline dal Lago d’Orta

  1. Non ci sono mai stata, dev’essere un posto incantevole, le foto ispirano un grande senso di pace.
    Che poesia le parole di Balzac!
    Buona serata,cara!

    • Balzac la sapeva lunga! E con quelle parole chissà quante ne ha incantate di donnine!
      Pensa che sul lago d’Orta è venuto in visita con un amico in incognito… una signorina (ops… signora!) sposata, nascosta sotto dei bei baffetti finti…
      Che mascalzone!!

  2. Non ci sono stata neppure io, per ora mi accontento delle tue foto e delle suggestioni letterarie… Baci Ale!

    • Se ti accontenti delle mie foto ti accontenti di molto poco! Per fortuna ci sono anche le suggestioni letterarie. Comunque è un angolino davvero magico, merita una gitarella fuori porta…
      Baci a te.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...